Le Avventure di Robin Hood – Come si gioca


Le Avventure di Robin Hood arriveranno nelle prossime due settimane in Italia grazie a Giochi Uniti. Un innovativo gioco da tavolo firmato Michael Menzel, l’autore e illustratore delle Leggende di Andor.

Le Avventure di Robin Hood vi trasporterà nella foresta di Sherwood e nelle grandi gesta della più famosa banda di fuorilegge. Giocherete nei panni di Robin Hood, Lady Marian, Little John e Will Scarlet, contro il malvagio Guy of Gisbourne.

Robin Hood non contiene un vero e proprio regolamento, ma uno scenario introduttivo che fungerà da tutorial del gioco, accompagnandovi passo passo per le sue semplici, ma innovative meccaniche.

Le Avventure di Robin Hood – Come si gioca

Le avventure di Robin Hood è un gioco cooperativo da 1 a 4 giocatori. Il gioco è diviso in 7 scenari, sei dei quali giocabili anche in modalità +, ovvero una modalità sbloccabile alla fine del gioco in cui si aggiungono nuove regole e bivi narrativi agli scenari già giocati.

La mappa di gioco è una delle innovazioni più ad effetto del gioco, con tessere apribili come nei calendari dell’avvento. La si scoprirà nel corso della campagna un pezzo alla volta e potrete incontrare qui personaggi con cui interagire, impreviste, guardie del principe Giovanni etc…

Il gioco è regolato da token inseriti all’interno di un sacchetto: a inizio turno si pesca un token giocatore dal sacchetto per determinare chi giocherà il turno. Vi è inoltre un token rosso che ha effetti negativi, riducendo la speranza del reame (un indicatore fondamentale per non perdere la partita) e/o attivando le guardie che cattureranno gli eroi.

A ogni turno i giocatori muovono tramite un innovativo sistema che garantisce una grandiosa libertà di movimento sulla mappa. Ogni giocatore ha infatti a disposizione tre misuratori raffiguranti il proprio personaggio (due corti e uno lungo), e disponendoli uno dopo l’altro può muovere il proprio personaggio sulla mappa. Le uniche limitazioni sono ovviamente composte dagli elementi del paesaggio non attraversabili, come foreste, case, mura del castello.


La fase di movimento è cruciale in quanto il punto d’arrivo del nostro personaggio determinerà se potremo interagire con una casella della mappa (finendo il nostro movimento sopra a essa) o se saremo nell’ombra o alla luce del sole. Quest’ultima distinzione è fondamentale, in quanto le zone d’ombra della mappa proteggono i nostri eroi dalle guardie e quindi dall’essere catturati, mentre terminare il nostro movimento alla luce del sole comporterà il rischio d’essere scoperti.

Le Avventure di Robin Hood – Combattimento

Alla fine del proprio movimento il giocatore di turno può inserire un cubetto bianco nel sacchetto se non ha utilizzato il suo misuratore di movimento più lungo. Questo rappresenta l’eroe che risparmia le sue forze in vista del combattimento! Dopodiché l’eroe può interagire con la mappa. Se è presente un ? nella casella della mappa su cui l’eroe si trova, bisognerà leggere il capitolo corrispondente del libro che vi porrà davanti a scelte ed eventi inaspettati. Se invece è presente una guardia si potrà accendere un combattimento.
Il combattimento è determinato sempre dal sacchetto: il giocatore di turno pesca fino a tre cubetti, se uno di essi è bianco l’eroe vince il combattimento, altrimenti è sconfitto.

Le avventure di Robin Hood è un titolo adatto a tutta la famiglia e a unire giocatori alle prime armi di ogni età con i più esperti del settore. Un’avventura piena di scelte e imprevisti in una delle più avvincenti ambientazioni medievali.

Scoprilo sul nostro shop, in arrivo nelle prossime due settimane